Accesso ai servizi

COME FARE PER

SEGNALAZIONE DI ATTIVITA' LIBERA PER OPERE EDILIZIE

Come Fare:
Per dar corso ad alcune categorie di opere edili, aventi minor incidenza sul territorio, non è necessario richiedere il rilascio di un provvedimento da parte dell'Amministrazione Comunale poichè, ai sensi delle vigenti norme (art. 6, comma 1, del D.P.R. n° 380/2001 e s.m.i.), rientrano nella disciplina dell'ATTIVITA' LIBERA.

Rientrano in questa classificazione le seguenti opere:
•interventi di manutenzione ordinaria
•interventi volti all'eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterano la sagoma dell'edificio
•opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato
•movimenti di terra strettamente pertinenti all'esercizio dell'attività agricola e pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari
•serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell'attività agricola

 Per i lavori che rientrano nella seguente classificazione (ai sensi dell'art. 6, comma 2, del D.P.R. n° 380/2001 e s.m.i.):


•interventi di manutenzione straordinaria di cui all'articolo 3, comma 1, lettera b), D.P.R. 380/2001 e s.m.i., compresa l'apertura di porte interne, lo spostamento di pareti interne, che non riguardano le parti strutturali dell'edificio e non implicano incremento dei parametri urbanistici
•opere temporanee dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee che saranno immediatamente rimosse al cessare della necessità e comunque, entro il termine di 90 giorni
•opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni o aree di sosta contenute nell'indice di permeabilità del suolo, compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati
•pannelli solari, fotovoltaici e termici, senza serbatoi di accumulo esterno, a servizio degli edifici posti al di fuori di aree di tipo 'A' di cui al D.M.LL.PP. 02/04/1968, n. 1444 (centro storico)
•aree ludiche senza fini di lucro e/o elementi di arredo di aree pertinenziali di edifici


Prima di dar inizio alla loro esecuzione è necessario compilare e presentare uno dei seguenti moduli, completi della relativa documentazione.


SI PUNTUALIZZA INOLTRE CHE, ANCHE NEI CASI IN CUI LE OPERE DA REALIZZARE RIENTRINO NELLA CLASSIFICAZIONE DI 'ATTIVITA' LIBERA' E' COMUNQUE NECESSARIO VERIFICARE PREVENTIVAMENTE CON L'UFFICIO TECNICO COMUNALE CHE L'IMMOBILE NON RICADA IN AREA SOTTOPOSTA A VINCOLI DI TUTELA PAESAGGISTICO-AMBIENTALE O IDRO-GEOLOGICA POICHE' IN TALI CASI DEVE ESSERE PREVENTIVAMENTE ACQUISITO IL RELATIVO PROVVEDIMENTO AUTORIZZATIVO.

Documenti allegati:
File pdfCIL_MOD_UNICO (229,09 KB)

File pdfCILA_MOD_UNICO (301,86 KB)